Seguici in Diretta

CITTA' DI FALCONARA vs SALINIS FEMMINILE

DOMENICA 10/04/2016 ORE 16:00

Prossima Partita Maschile

Prossima Partita Donne

Classifica Maschile

Classifica Femminile

Seguici su Facebook





Benvenuto in Salinis Margherita di Savoia
VENTIDUESIMA GIORNATA Stampa E-mail

SALINIS MASCHILE

Salinis, congedo con vittoria: Olimpus Olgiata battuto 9-5

Pur già certa della permanenza in A2 con un turno d’anticipo, la Salinis onora fino all’ultimo il suo campionato battendo 9-5 l’Olimpus Olgiata (che in virtù di questa sconfitta vede sfumare in extremis un piazzamento nei play off) e chiude la stagione confermando di attraversare un gran momento di forma: si pensi che nelle ultime otto giornate i rosanero hanno totalizzato ben 19 punti centrando a vele spiegate quell’obiettivo salvezza che al termine del girone d’andata pareva proibitivo. Con questa vittoria, infatti, la Salinis mette definitivamente a tacere anche le malelingue che, anziché rimarcare la strepitosa rimonta della squadra di Lodispoto, hanno tirato poco opportunamente in ballo la disavventura occorsa al Sammichele per le due gare perse a tavolino: alla fine i punti di vantaggio della Salinis sulla zona play out sono stati addirittura 9, a conferma di quanto sia meritata la salvezza di Distaso e compagni.

In avvio sono ovviamente gli ospiti a fare la partita e si portano in vantaggio con una conclusione di Beto che Biscaro riesce solo a sfiorare, ma nel corso dell’8’ i rosanero ribaltano la situazione con due reti in pochi secondi: prima è Galan che brucia Leofreddi sul suo palo poi è Rizzo che sigla il sorpasso con una botta di prima intenzione su suggerimento di Marcelinho. La Salinis controlla la situazione con disinvoltura e sembra poter andare al riposo in vantaggio ma nel finale di tempo Borsato si libera in un fazzoletto e in diagonale realizza il 2-2. L’avvio di ripresa dei rosanero però è devastante: dopo soli 36” Galan saetta imparabilmente nell’angolo alto poi al 6’ Marcelinho sfrutta uno schema su calcio di punizione, al 7’ capitan Distaso finalizza una perfetta manovra condotta in velocità da Amilcar e Marcelinho ed al 9’ lo spagnolo Galan fa venire giù il PalaDolmen con uno strepitoso assolo con cui semina in velocità gli avversari, mette a sedere Leofreddi e lo beffa con un delizioso scavetto. Sotto di quattro gol Ranieri ordina il full power e l’Olimpus Olgiata prende rischi enormi ma riesce ugualmente a riaprire il match con due reti in pochi secondi di Beto e Osni Garcia, entrambi a segno al 12’ dopo un prolungato batti e ribatti. Ma alla fine i laziali crollano sotto i colpi della Salinis che centra per tre volte con Amilcar, Riondino e Distaso (questi ultimi due addirittura dalla propria metà campo) la porta avversaria rimasta incustodita. A pochi secondi dalla fine arriva il terzo sigillo personale di Beto che fissa il punteggio sul 9-5 e fa scendere i titoli di coda sulla stagione 2015/16: un’annata difficile ma coronata da una salvezza anticipata che probabilmente ha un valore ancora più grande dei successi ottenuti lo scorso anno.

IL TABELLINO

SALINIS-OLIMPUS OLGIATA 9-5

SALINIS: Biscaro, Marcelinho, Galan, Amilcar, Rizzo, Riondino, Distaso, Termine; n.e.: Ricco, C. Angiulli, Schiavone, Gorgoglione. All. Lodispoto.

OLIMPUS OLGIATA: Leofreddi, Osni Garcia, Del Ferraro, Beto, Borsato, Leandrinho, Dalle Molle, Marchetti, F. Di Eugenio; n.e.: Butnaru, A. Di Eugenio, Di Ponto. All. Ranieri.

ARBITRI: Minichini (Ercolano) e Tessa (Barletta); crono: Caracozzi (Foggia).

RETI: p.t.: Beto 4’40”, Galan 7’19”, Rizzo 7’52”, Borsato 18’43”; s.t.: Galan 0’36”, Marcelinho 5’30”, Distaso 6’42”, Galan 8’11”, Beto 11’13”, Osni Garcia 11’57”, Amilcar 16’52”, Riondino 17’56”, Distaso 19’08”, Beto 19’27”.

 

SALINIS FEMMINILE

Salinis femminile, la salvezza è appesa a un filo

Resta solo un tenue filo di speranza per la Salinis, che con la sconfitta interna contro il Futsal Portos resta malinconicamente sul fondo della Poule Silver quando manca ormai solo una giornata al termine. Una gara che si era messa subito in salita per il gol in avvio di Pinto Dias, che sfrutta un errore di Manitta per realizzare in ripartenza il gol dello 0-1. Neanche il tempo di riportare il pallone al centro che il primo arbitro Ziri allontana inspiegabilmente dalla panchina l’allenatore rosanero D’Ambrosio: è solo il primo episodio di una direzione di gara a dir poco sconcertante. La situazione comunque torna ben presto in parità: dopo neppure 30” è Caputo che sfrutta uno svarione delle avversarie per realizzare l’1-1. E al 12’ Fernandez firma il sorpasso con una gran botta da fuori. La Salinis, nonostante sia stata sovraccaricata di falli sin dai primi minuti, sembra poter contenere agevolmente la situazione ma al 17’ Silvetti (che, già ammonita, era stata letteralmente graziata pochi istanti prima da Ziri dopo un fallaccio su Fernandez) sorprende Ceravolo con una conclusione non irresistibile. L’estremo difensore rosanero si riscatta però poco prima dell’intervallo sventando un tiro libero di Pinto Dias. Ma in avvio di ripresa è la brasiliana a prendersi a sua volta la rivincita e con una botta da fuori riporta in vantaggio le marchigiane. Come al solito è Jessica Fernandez a suonare la carica nelle file della Salinis: l’iberica trova il pareggio al 6’ aiutata da una deviazione poi si vede negare la tripletta dal palo. Poco dopo è Caputo che, da ottima posizione, spreca malamente la chance del 4-3 mettendo a lato un invitante assist di Maria Grazia Pezzolla. Si entra così negli ultimi 5’ di gara con la situazione in equilibrio quando l’arbitro Chiariello decide di prendersi la ribalta decretando un calcio di rigore molto dubbio, per un intervento in scivolata di Bonasia su Giuliano, che Verzulli trasforma. Ma, quel che è peggio, il secondo arbitro risponde  incredibilmente per le rime alle proteste del pubblico rivolgendo ampi gesti verso gli spalti che finiscono per aizzare ancora di più gli animi. La Salinis ci prova disperatamente con il full power ma non c’è nulla da fare, anzi la squadra di Corregiari colpisce altre due volte prima della sirena con una conclusione di Giuliano sugli sviluppi di un corner e con Silvetti – proprio la giocatrice che aveva rischiato il rosso nel primo tempo – che mette il sigillo finale sul 3-6 centrando a due secondi dalla fine la porta incustodita. Il resto per la Salinis è un finale troppo brutto ed amaro per essere ricordato. Ora servirà un miracolo: per agguantare in extremis i play out bisogna vincere a Falconara ed augurarsi che Real Five Fasano-Futsal Breganze non termini in parità.

IL TABELLINO

SALINIS-FUTSAL PORTOS 3-6

SALINIS: Ceravolo, Manitta, Fernandez, Caputo, Pereira, Ziero, Capalbo, Bonasia, Pezzolla; n.e.: Bevilacqua. All. D’Ambrosio.

FUTSAL PORTOS: Mascia, Silvetti, Pedace, Giuliano, Pinto Dias, Verzulli, Boutimah; n.e.: Lepikonmaki. All. Corregiari.

ARBITRI: Ziri e Chiariello (Barletta); crono: Conca (Barletta).

RETI: p.t.: Pinto Dias 1’57”, Caputo 2’20”, Fernandez 11’22”, Silvetti 16’16”; s.t.: Pinto Dias 3’10”, Fernandez 5’40”, Verzulli rig. 15’00”, Giuliano 17’40”, Silvetti 19’58”.

 
free pokerfree poker

Comunicati ufficiali FIGC

Copyright © A.S.D. Salinis calcio a 5 - All rights reserved | P.IVA 03411900719
Powered by MIDO